Il RUNNER che vince perdendo

08:26 in Senza categoria da admin

da “Il Giornale di Vicenza del 1/2/2013″ di  Antonio di Lorenzo

…….. meravigliato del fatto che pochi sulla stampa in Italia si siano accorti di quanto é accaduto a Pamplona in Spagna, durante una gara di corsa campestre. Ne stanno parlando sul web, fondisti, maratoneti mostrano un motivato orgoglio per il loro collega basco Iván Fernández Anaya, 24 anni, esempio etico di questa disciplina, dura e leale, la piú simbolica dell´atletica.

É accaduto che durante una competizione il keniano Abel Mutai, medaglia di bronzo a Londra nei 3000 siepi, si avvii a vincere una competizione. Prossimo a tagliare il traguardo, guarda l´orologio e a pochi metri dall´arrivo quasi si ferma, convinto di essere giá arrivato. Ma si sbaglia. Il traguardo é dieci metri piú avanti.

Alle sue spalle giunge Anaya; capisce quanto sta accadendo, ma invece di sfruttare l´errore di Mutai, accelerare il passo per superarlo e vincere, gli resta dietro. A gesti lo invita a proseguire e guida il keniota alla linea del traguardo per fargliela attraversare per primo.

A Pamplona Anaya ha commentato: “Io non meritavo di vincere, ho fatto quello che dovevo fare. Lui era il legittimo vincitore”. Lineare. Ho fatto quello che dovevo fare: le stesse parole di Giorgio Perlasca per indicare quella “banalitá del bene” alla quale non siamo piú abituati.